Miei cari seguaci, adepti, followers, comecazzovoletefarvichiamare, è un immenso piacere ritrovarvi per la prima puntata del nuovo FRASARIO® (papparapàààà), la minuziosa e incostante raccolta delle più pregnanti perle dialettiche pronunciate/digitate in mia presenza! Spero che sia di vostro gradimento… forse il livello qualitativo rispetto alla prima storica edizione è un po’ calato, ma è sempre meglio degli ultimi album dei Korpiklaani.
Engioi!

Io: “Ma Deviantart non è un altro covo di bimbiminkia, pieno di quattordicenni che hanno una reflex al posto della mano sinistra?”
Dario: “Ma no, Deviantart è per i disegni e le foto fatte bene! Se posti una foto bimbominkiosa ti mandano a casa l’angelo nero delle reflex, che porta via tutte le fotocamere e le fa cadere in un baratro oscuro, dicendo “Quando fotografi l’abisso, anche l’abisso fotografa te!””

Io: “No, ti prego, non diventare un intellettuale snob!”
Dario: “Sìììì, lo diventerò! E poi declamerò le intellettualate ubriaco, così genererò dicotomia e la Lola per l’emozione esploderà in mille coriandoli, come i Sim quando mangiano troppo!”

(Io, Dario e Folk scendiamo dal bus alla fermata vicino a casa di quest’ultimo)
Dario: “… L’OMBRELLO!! E’ rimasto sul bus!”
(Dario rimane impalato a fissare il bus che riparte)
Folk: “L’hai guardato come se fosse la tua donna che parte per il Nuovo Mondo su un bastimento!”

Folk: “Ho provato a scrivere Nero D’Avola con il cellulare, è uscito NERO D’BUNKA!”

Io (rivolto a Folk che mi mostra un clarinetto): “Ma io non so suonare il FLAUTO TRAVERSO!” (ero sbronzo, abbiate pietà, ndA)

Gaia: “Che cane hai?”
Lola: “Un cocker!”
Piso: “Ma COCK-ER significa PIU’ CAZZO?”

Io: “La differenza tra il modo di pisciare degli uomini e quello delle donne, è la stessa che c’è tra tirare a canestro da 3 punti e far cadere la palla da sopra il tabellone!”

Folk: “Dai, oggi esci con noi!”
Dario: “Guarda, penso che se uscissi oggi pomeriggio, domani l’Elio (suo padre, ndA) vi inviterebbe a mangiare palle di Toro. Dopo vi accorgereste, dalle modeste dimensioni, che sono le mie.”

Io: “Penso che ‘adesso parliamo del nostro rapporto’ sia una delle frasi più terrorizzanti che un essere umano possa sentirsi dire… insieme a ‘favorisca patente e libretto’ e ‘tu, vieni alla lavagna’!”

Luca: “Legrottaglie gioca col 66?? Il giocatore più cristiano della Serie A ha sulla maglia un numero che è quasi uguale a quello dei Diavolo??”

Io (all’esame di Fondamenti): “Almeno una domanda sull’homunculus sensitivo c’è sempre a ogni appello… è un po’ il DARK SIDE OF THE MOON di Fondamenti!”

Crownless: “La cosa brutta di Dungeons & Dragons è che devi tirare un dado anche per bestemmiare… e se ti va di sfiga e il master ce l’ha con te, in quel momento passa un chierico livello 70 devoto proprio a quel dio che hai appena invitato a rotolarsi nel fango.” (frase scritta anni e anni fa e ribeccata per caso tra le pagine del vecchio Haggard forum… ma era talmente bella che merita l’inserimento postumo, ndA)

Io (prima dell’orale di Psicopatologia): “Una cosa che ho capito di questo esame, è che nella maggior parte dei disturbi c’entra in qualche modo la schizofrenia: quindi, qualunque domanda mi faccia, io rispondo ‘schizofrenia’!”
Andre: “‘Dunque, lei è il signor…?’ ‘SCHIZOFRENIA!'”

Dario: “Finalmente sono usciti i numeri 23 e 24 di Evangelion! I prossimi probabilmente usciranno quando saremo padri.”

Folk (a me): “Per Carnevale vestiti da re fasullo d’Inghilterra… e il tuo pene fa Sir Biss!”

Io: “Nell’ultimo mese sono stato più ingolfato della marmitta non catalitica di una Fiat Ritmo!”

Folk: “Di là c’è un negro seduto al tavolo con tre ragazze. Mi sto chiedendo quanti ZEBU’ ha dovuto dare ai rispettivi padri per averle in cambio!”

Tonzo: “iPhone, iPod, iPad… iHITLER!”

Luca: “Bisognerebbe rimettere in vendita l’iPhone chiamandolo ‘iPad nano’, e facendolo pagare un milione di euro: fa tutto quello che fa l’iPad ma è tascabile… e telefona pure!”

Elena (al ristorante giapponese): “La prossima volta vorrei andare al messicano… e dopo anche all’indiano.”
Io: “Sì, che figata! Diventerò ancora più grasso!”
Elena: “Anch’io! Diventeremo due palle! E quando andremo a Praga, rotoleremo per le vie della città!”

(Italia – Francia di rugby, l’Italia è avanti 3-0)
Padre: “Prima del decimo minuto ci avranno già fatto una meta!”
Io: “Però intanto sono dietro!”
Luca: “Mentre di solito sono abituati a stare davanti e CHINATI!”

Vittorio Munari (storico telecronista di rugby): “I palloni di Chabal arrivano con l’avviso di garanzia! Quindici giorni prima ti arriva l’avviso!”

(durante Bayern – Inter)
Telecronista: “Ribery appare contrariato!”
Luca: “Perchè, ha scoperto che hanno inventato una cosa chiamata SPECCHIO?” (se non conoscete il personaggio, guardate qui)

Livia (in macchina): “Facciamo una foto a Dario mentre guida!” (Dario si mette in posa) “Ma guarda la strada però, idiota!”

Deniz (a me): “Ma tu sei il famoso Antidio?? Ma sei un individuo leggendario! Sei come una carta collezionabile di Magic!”

Folk (rivolto a Dario e Tonzo): “Ma state facendo legna o MACELLANDO un MAMMUT??”

Dario: “Vuoi un goccio del mio idromele?”
Livia: “Sì ti prego!”
Dario: “C’è solo un piccolo problema…”
Livia: “Lo bevo anche se è il tuo e fa cagare!”
Dario: “… ah, ok.”

Io (rivolto alla Andy): “Vai spesso a Milano?”
Folk: “Vai spesso DI ANO???”

Folk: “E’ da un po’ di giorni che ho questo mal di gola che non mi passa! Dovrei prendere una pillola rossa…”
Io: “Non farlo! Entrerai in Matrix!”
Folk: “Ma non è proprio rossa, è bianca e rossa.”
Io: “… entrerai in Matrix DEMOCRISTIANA!”

Andy (toccando l’addome di Cappe): “Ma sei completamente senza pancia! Un uomo senza pancia è come… un uomo senza pancia!”

Io: “Dario a volte è troppo teso, dovrebbe rilassarsi e godersi di più la vita… anche con l’uni ormai va molto bene…”
Folk: “Infatti! Anche se studia al ritmo di un negro che raccoglie le arance, con dietro i REDNECK che gli sparano mentre masticano pannocchie e sputano roba marrone, seduti sulle sedie a dondolo, con una coperta fatta con la bandiera dei Confederati!”

Io (a cena): “Ma no, ho i pantaloni tutti sporchi di POLVERE DI PANE!”
Elena: “… si chiama FARINA.”

Folk (parlando di una ragazza un po’ in carne): “Ha davvero un culo che fa provincia, hinterland e anche un po’ favela!”

Folk: “Ormai su Facebook ci sono fan page sulle cose più disparate. Scommetto che compaiono cose da “diventa fan del mio gatto” a “diventa fan delle miasi nasali ovine”.”