Belzebù!
Un’accurata analisi socio-demo-brutal-statistica ha dimostrato che, quando posto roba trash, nerd e demenziale tipo i frasari o il notiziario, il pubblico di questo blog si esalta e accorre in "massa", mentre quando gli interventi sono colti e impegnati, non mi caga un cane di nessuno. Forse di queste nozioni, sono felice di presentarvi la nuova puntata del frasario 2010! *si sentono risate pre-registrate*
Ricordo ai lettori che "WoW" sta per "World Of Warcraft", che tutte queste frasi sono state realmente pronunciate da esseri umani in carne ed ossa, e che se nessuno rimarrà offeso o scandalizzato dal contenuto di questo intervento, vorrà dire che avrò fallito nel mio scopo; la prossima volta mi impegnerò di più.

Cantante dei Lou Quinse: "Voglio vedere le mani alzate!"
Io: "Vuole vedere le MELANZANE?"

Folk: "Perchè non prendiamo una pizza al salame piccante, aggiungiamo olio piccante, poi facciamo un’assicurazione al BUCO DEL CULO e viviamo da nababbi per il resto della vita?"

Dario: "Ma i peccatori, dopo la morte, vanno nella GIINA?" (sarebbe la GEHENNA, ndA)

Folk: "Se dovessi gestire la mia prenotazione e il mio volo da solo, probabilmente invece che a Stoccolma mi ritroverei in Darfur!"

Grim (rivolto a me): "Tu che sei uno psicologo, interpretami questo sogno: l’altro giorno ho sognato che ero nel futuro, e dovevo combattere contro un impero malvagio…"
Cappe: "Te lo spiego io: devi smetterla di mangiare peperonata e guardare Guerre Stellari prima di dormire!"

Folk: "Per come si è svolta la mia adolescenza, sono stato io per primo a beccare mio padre che scaricava pornazzi, che lui a beccare me!"

Folk (parlando del suo viaggio a Stoccolma): "Per comodità riguardanti il volo, ci tratterremo un giorno in più rispetto al previsto, e stiamo pensando dove andare a finire in quel giorno vacante, dato che ci scazza farci ospitare così un giorno in più dalle famiglie. La prima ipotesi è stata il vagabondaggio (con tanto di ricerce riguardanti l’esistenza o meno del reato di vagabondaggio in Svezia). La seconda ipotesi è stata quella di farci ARRESTARE per passare la notte al caldo. L’ultima, che ha riscosso grandioso successo, è quella di dormire in una TENDA in una delle foreste che ci sono sulla strada tra la città e l’aeroporto. […] Probabilmente finiremmo o morti ibernati causa alcool e notte al gelo, o sbranati da un orso poi andato in letargo etilico, o fermati da un guardiacaccia gay di Malmö e sodomizzati in una guardiola." (in realtà non è proprio partito, l’eruzione dell’Eyjafjallajokull ha
cancellato anche il suo volo, ndA)


Compagna di corso di Roberta: "Robi, non riesco più ad aprire il pennarello! Prova tu, che hai a che fare più spesso con le COSE DURE!"

Dario: "Anche stavolta Cappe è in ritardo: sta accumulando PUNTI-BRANDINA!"

Io: "Ma io non ho scarponi da montagna! Sono un umano di classe CITIZEN!"

Folk (osservando delle galline): "Non ti deprimi pensando che loro sono i discendenti diretti dei dinosauri?"

Grim: "Ma si dice ‘uncorrect’ o ‘SCORRECT’?"
Dario: "Ma no, si dice VRONG!" (pronunciato proprio così, ndA)

Cappe: "La tua voce è come un kazoo impazzito durante la Nona di Beethoven!"

Io (commentando una foto in cui compaiono Dario e Folk): "Come siete belli! Soprattutto Dario!"
Dario e Folk (contemporaneamente): "Quale?"

Grim (dal nulla, nel silenzio generale): "Secondo voi, quando muore il Papa?"

Folk: "Ci vedo tutto sommato bene, nonostante le seghe!"
Io: "Beh, le due cose non sono collegate…"
Folk: "O forse è la cecità a portare alla masturbazione!"

Dario: "Speriamo che mio padre non scopra che abbiamo sciolto la cera sul camino…"
Cappe: "Ma non è che tuo padre entra in casa, e la prima cosa che fa è chiamare quelli di CSI, dicendogli: ‘Scoprite come ha fatto della cera a finire sul camino’!"

Io (osservando Folk con una mantella impermeabile nera): "Sembri la versione SITH dei fantasmini di Pacman!"

Cappe: "Prendi un gatto, mettilo in un tosaerba con chiodi di garofano e chiodi veri, accendi, e il suono che ne esce è la Lingua Nera di Mordor!"

Cappe: "Ma Dario sta usando il cellulare? Ah no, è un TOPOLINO!"
Io: "Va che non sono due oggetti simili…"
Cappe: "Ma Dario è sempre al cellulare! Anche se venisse decapitato, il suo corpo senza testa continuerebbe a scrivere messaggi!"

Grim: "Io appena arrivo a casa mi sbatto sotto la doccia!"
Tonzo: "Io mi metto a mangiare come un porco!"
Folk: "Io mi faccio una sega! E con questo vi pwno tutti!"

Cappe: "Quando l’uomo col mouse e la tastiera incontra l’uomo col controller, l’uomo col controller viene PERMAKILLATO!"

Dario: "Ma il sentiero non era così ripido all’andata!"
Cappe: "Forse un fenomeno orogenetico ha fatto sì che tutti i monti intorno a Torriggia si alzassero!"
Io: "O forse non siamo noi a camminare sul sentiero, ma è il sentiero a muoversi sotto i nostri piedi."
Folk: "Secondo me, in realtà siamo tutti morti intossicati ieri notte, e questa è un’allucinazione collettiva, come in ‘Così è la vita’."
Cappe: "Proviamo a entrare in un bagno femminile: se non ci nota nessuno, è vero!"

Io (commentando lo sconforto di mio padre di fronte a una partita del Milan): "Sto immaginando una scena tipo Arancia Meccanica, dove il papi viene legato a una sedia e costretto col divaricatore oculare a guardare ininterrottamente il Milan che prende gol, con in sottofondo l’Inno Alla Gioia!"

Dario (prima del concerto degli Haggard): "Arriveremo un po’ in ritardo perchè le sorelle Mutinelli hanno la velocità di preparazione di una SPELL D’ALTO LIVELLO DI WOW!"

Dario: "Togo: finissimo stato africano, ricoperto da un sottile strato di cioccolato."

Padre: "Conoscete la precessione degli equinozi?"
Madre: "La PERCEZIONE DEI FINOCCHI??"

Danny (parlando del campionato di calcio dell’isola Reunion): "Minchia, io sarei un fuoriclasse lì! Anche perchè la squadra sarà formata da: talentuoso ragazzo di 18 anni un po’ in carne, il vecchietto che passa tutti gli altri giorni al bar, tre gemelli disadattati e semiciechi, un cane, un cavallo e un 40enne che rifiuta la sua età ed è convinto di essere un 15enne. Allenatore: la mamma dei tre gemelli, con mattarello in mano che urla insulti in dialetto e che minaccia la sua squadra di mandarli a letto senza cena se non giocano bene."

Vecchia sulla metro: "Ma… sei AMERICANO?"
Io: "No, perchè?"
Vecchia: "Hai l’aria di un americano!" (chiedendomelo in italiano, tra l’altro, ndA)

Io (parlando di un esercizio dell’esame di Attendibilità): "Tutti dicono sempre ‘massì, basta guardare le domande dei vecchi esami, sono sempre quelle!’; a parte il fatto che non è vero, ma poi quando davvero si ripetono, mancano i dati per risolverle! E’ come se ti dicessi di trovare l’area di un triangolo la cui base è 3. E l’altezza? Non la puoi sapere; però, se ti è d’aiuto, posso dirti che è ROSSO!"