Archive for marzo 2010

Notizie dal mondo #6

                                                                  

Buonasera,
la Voce del Fato si scusa per la colpevole assenza dai vostri webschermi, e vi dà il benvenuto per una nuova puntata di MuseoNewz, l’unico mezzo d’informazione che sa coniugare qualità e intrattenimento: infatti mancano entrambi.
Passiamo alla rassegna principale.

L’EROE DEL GIORNO: si chiama Anthony Boahene, è un operaio ghanese emigrato a Modena, e per integrarsi meglio nella sua nuova realtà, ha deciso di chiamare suo figlio SILVIO BERLUSCONI. "Penso di dovere a lui il mio permesso di soggiorno" ha dichiarato, senza spiegare il perchè.
http://www.corriere.it/cronache/10_marzo_23/ghanese-modena-figlio-silvio-berlusconi_701e7300-368c-11df-95eb-00144f02aabe.shtml
Leggendo l’articolo, vengono alla luce particolari eccezionali: "Mi piace come persona, anche se non seguo molto la politica", dice il padre riferendosi al premier; "Il dibattito sull’immigrazione non mi interessa". Si spiegano molte cose.
Il nostro amico ha anche dichiarato che Silvio Berlusconi jr crede che il Presidente del Consiglio sia suo nonno (nonostante il cerone), e che studierà per diventare un uomo politico. Dategli due legislature di tempo e sarà Ministro.

ESTERI: chiunque di voi abbia mai giocato seriamente a The Sims, sa cosa vuol dire affezionarsi ai propri personaggi virtuali: ci si appassiona alle loro vicende quotidiane, si gode delle loro vittorie e ci si sente tristi per le loro sconfitte. E’ come se fossero un po’ figli nostri. Beh, questi genitori coreani sono andati decisamente oltre: mentre si occupavano del loro figlio virtuale, hanno lasciato MORIRE DI FAME quello VERO.
http://www.destructoid.com/baby-starves-to-death-while-parents-raise-virtual-child-165817.phtml
Se avessero giocato a WoW, tutto questo non sarebbe accaduto.

COSTUME: ora un quesito per il mio pubblico femminile: con che tipo d’uomo vorreste perdere la vostra verginità (o più probabilmente avreste voluto farlo)? Con il classico principe azzurro delle favole? Con un tronista super-scolpito? Con un carismatico condottiero alla Josè Mourinho? La scrittrice Silvia Valerio (della cui esistenza ero all’oscuro fino a due ore fa) vorrebbe farlo con AHMADINEJAD.
http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo477414.shtml
"Lui è l’unico vero uomo al mondo: nega l’Olocausto, pensa di usare l’atomica, mette a tacere l’opposizione, minaccia l’America…" Capito, fricchettoni pacifisti del cazzo? Certo, ha quel vizietto di discriminare e umiliare le donne, ma per amore queste cose si superano, orsù!
Non so voi cosa ne pensiate, ma secondo me meglio di questa storia c’è solo una gazzella che sogna una cena romantica con un leone affamato e idrofobo.
 
CRONACA: com’è noto, le nuove generazioni passano troppo tempo incollate al televisore, senza leggere, uscire di casa o fare attività fisica: le conseguenze nel lungo periodo sono molto gravi, come obesità, disturbi dell’attenzione e simpatie berlusconiane. Ma come dico sempre, consolatevi: c’è sempre chi sta peggio di voi. Tipo Joachim Suresh, nato in Sri Lanka e residente a Toronto, che recentemente ha battuto il record mondiale di visione di tv: 72 ORE filate, senza mai chiudere gli occhi.
http://www.asylumitalia.it/2009/02/09/guarda-la-televisione-per-72-ore-di-fila-e-record-del-mondo/
Il suo segreto? "25-30 tazze di caffè". Va detto che la leggendaria performance è avvenuta a Stoccolma: in Italia non sarebbe stato possibile. Sfido chiunque a guardare anche un’ora sola di "Buona Domenica" o "Unomattina" senza suicidarsi.

MOTORI: è sempre attuale la polemica sui costi della benzina: Google mi informa che al momento il petrolio è venduto a più di 80 dollari al barile, e il prezzo è destinato a salire nel corso dell’anno, con pesanti conseguenze sulle tasche dei consumatori. Già, ma che fine fanno i soldi che pagate al distributore? Questo articolo, tratto direttamente dal sito ufficiale della Camera dei (scusate la parola) Deputati, sostiene che il 70% del costo di un litro è costituito da tasse e accise, tra cui è doveroso segnalare: 1,90 lire per la GUERRA IN ABISSINIA del 1935; 14 lire per la crisi di Suez nel 1956, 184 lire per i terremoti del Belice, del Friuli e dell’Irpinia; 205 lire per la missione in Libano nel 1983, e altre tasse legate a eventi vecchi di decenni, per un totale di 486 lire (= 25 centesimi). Come dice l’articolo stesso: "Buon senso vorrebbe che, al cessare della causa che determina la tassa, debba cessare la tassa stessa. In Italia invece non è così. Anzi, su queste accise viene applicata anche l’IVA, cioè una tassa sulla tassa".
Guardate il lato positivo: se un giorno gli abissini (che adesso si chiamano etiopi, ma non ditelo in giro) dovessero dichiararci guerra per esportare la democrazia in Italia (di cui peraltro avremmo bisogno), i vostri soldi saranno spesi per difendere il Paese! Mai più in bicicletta!

TECNOLOGIA: per concludere, una chicca dal Giappone. Si sa che i giapponesi disprezzano il tempo libero, e se potessero lavorerebbero anche nel sonno: alcuni di loro hanno impiegato il loro tempo e le loro risorse per migliorare il mondo con una serie di prodigiose invenzioni, che si possono visionare qui: http://www.tgcom.mediaset.it/fotogallery/fotogallery7006.shtml?1
Le mie preferite sono la cravatta-ombrello e le scarpe-Mocio Vileda per gatti, ma devo ammettere che hanno tutte il loro fascino!

Per oggi è tutto. La Voce del Fato vi invita a sostenere il boicottaggio del Gods Of Metal 2010, e vi dà appuntamento alla prossima puntata.


MESSAGGIO REDAZIONALE: questa puntata è andata in onda nonostante le disposizioni governative in merito alla par condicio, perchè la Redazione non le ha capite.

Homage to PC Calcio


(L’intervento di oggi parla di calcio, computer e videogiochi, quindi non mi aspetto che interessi al mio pubblico femminile. Abbiate pietà :D)

Oggi voglio tributare un sincero omaggio a Pc Calcio 2001, il mio gioco di calcio manageriale preferito di sempre. Al giorno d’oggi i giochi famosi di questo genere sono Scudetto e Football Manager, ma quando ero piccolo, Pc Calcio era un’autentica istituzione: sviluppato dalla casa spagnola Dinamic Multimedia, e diffuso in Italia dalla DeAgostini a un prezzo a dir poco competitivo (meno di 50.000 lire), a fine anni ’90 aveva raggiunto un successo strepitoso presso gli appassionati di calcio, e nel 2001 era ormai alla nona versione. Il meccanismo era simile a quello dei videogiochi moderni già citati: il giocatore agiva come il presidente di una squadra di calcio, acquistava e vendeva giocatori, assumeva il personale tecnico, curava le finanze della società e il vivaio, gestiva lo stadio e il merchandising del club, e naturalmente sceglieva la formazione e le tattiche e giocava le partite (che data la lunghezza delle stagioni e il sistema di gioco obsoleto e poco pratico già allora, potevano essere risolte in automatico dal computer). Nelle prime versioni diffuse in Italia, erano utilizzabili solo le squadre di Serie A e B; la settima versione fu la prima a mettere a disposizione anche le squadre inglesi, francesi, tedesche e spagnole, mentre Pc Calcio 2001 aggiunse anche i campionati di Olanda, Belgio, Scozia, Portogallo e Argentina, oltre naturalmente a una grande quantità di squadre non giocabili provenienti da tutti e cinque i continenti, dagli USA all’Australia.
Questa è solo la parte introduttiva del videogioco: PC Calcio 2001 è passato alla storia non solo per la sua semplice ed efficacissima giocabilità, ma anche per l’infinita quantità di BUG (errori) presenti nel gioco: in tutta la mia vita non ho mai visto un prodotto informatico sviluppato PEGGIO. I bug erano di tutti i tipi, da quelli meramente grafici (che non influivano minimamente sulle sorti della partita), a quelli logistici che invece permettevano di trarre significativi vantaggi: ho deciso di descriverne alcuni, per ridere con voi delle assurdità di questo gioco, e di quanto avesse bisogno di un game testing serio.

GLI "SCEICCHI" DEL GENK: a inizio partita, la squadra belga del Genk aveva un patrimonio di 2.076.175 MILIARDI di lire (pari a 1.072.255 milioni di euro): come potete immaginare, con una cifra del genere si potevano acquistare tutti i campioni più forti del mondo, e costruire una squadra imbattibile senza sforzo.

CONTROLLARE SQUADRE ALTRUI: durante la stagione, comparivano schermate che celebravano i vincitori dei campionati esteri e delle competizioni nazionali e internazionali: nel caso dei campionati, era presente un tasto che permetteva di visualizzare la classifica finale. Cliccando sulla prima squadra della classifica, comparivano i dati tecnici (allenatore, nome e capienza dello stadio, anno di fondazione ecc.) e l’elenco dei calciatori in rosa: ebbene, grazie a un magnifico bug, selezionando i calciatori in questione si poteva controllarli come se fossero propri; di conseguenza, era possibile rinnovargli il contratto, metterli in vendita, e persino licenziarli… in modo da poterli poi ingaggiare senza spendere un soldo.

TUTTI I GIOVANI DEL MONDO: Pc Calcio offriva l’opzione di abilitare l’invecchiamento dei giocatori: se attivata, con il passare delle stagioni i giocatori invecchiavano e si ritiravano. Nelle altre squadre venivano sostituiti automaticamente con altri giocatori simili ma dai nomi fittizi, mentre per la propria, il giocatore doveva arrangiarsi con i giovani del vivaio: chiedeva all’osservatore di cercare dei giovani calciatori, e li ingaggiava, facendoli allenare per diventare più forti. In teoria, l’osservatore trovava i calciatori casualmente, e spesso erano pippe clamorose, ma un bug (simile a quello di prima) permetteva di avere accesso a tutti i giovani del gioco, compresi quelli più forti, che potevano essere tranquillamente ingaggiati con una bassa offerta.

ALLENARE IN RUSSIA: oltre alla modalità classica, diciamo "presidenziale", Pc Calcio permetteva di ricoprire il ruolo degli allenatori: non si aveva accesso alle finanze del club e allo stadio, si accettavano le offerte delle varie squadre (sempre più blasonate, man mano che la reputazione cresceva), e naturalmente si veniva esonerati se i risultati non arrivavano. Oltre alle schermate solite, ce n’era una riservata per questa modalità, in cui compariva la lista delle squadre senza allenatore, che potevano essere contattate, sperando in un ingaggio. A causa di un bug, però, a volte arrivavano offerte di squadre di campionati non giocabili (Russia, Romania, Brasile, ecc.), che si dimostravano interessate ad ingaggiare il giocatore. La cosa incredibile è che le offerte potevano essere accettate! In quel caso però si diventava allenatori di una squadra "fantasma", senza partite da giocare e senza possibilità di fare nulla: la partita arrivava a un punto morto. L’unico modo per non resettare tutto era dimettersi e ricominciare a cercare un’altra squadra.

ETA’ IMPROBABILI: ogni giocatore, naturalmente, aveva un’età, ma in alcuni casi i programmatori del gioco si sono dimenticati di correggere errori folli: è il caso di Ulises De La Cruz, giocatore ecuadoregno che risultava avere 50 ANNI a inizio partita; o Jan Stejskal, portiere ceco che ogni stagione rinnovava il contratto, fino a superare di gran lunga i 40 anni. In particolare i giocatori delle giovanili, essendo inventati dal gioco, non avevano il minimo controllo, passando indifferentemente da età realistiche come 18 o 16 anni, a età impossibili come 3, 2 o addirittura 0 ANNI!

CHAMPIONS DELL’ALTRO MONDO: buona parte dei bug era concentrata nella Champions League: i sorteggi dei gironi erano integrali, quindi potevano capitare gruppi con Barcellona, Manchester United, Juve e Bayern Monaco, oppure con i campioni di Turchia, Cipro, Estonia e Danimarca. La cosa migliore, però, è che in alcuni le casi le squadre venivano DUPLICATE: la stessa squadra era presente in due gironi diversi. Capitava spesso con le portoghesi, come si può vedere in questa immagine: http://img138.imageshack.us/img138/6382/buuuuuuuuug.png

VINCERE SENZA PORTIERE: come detto, una volta selezionata la formazione e il modulo, i match potevano essere risolti in automatico dal computer: in quel caso compariva una schermata all’intervallo (in cui fare eventuali aggiustamenti e sostituzioni) e una con il risultato a fine partita. In caso di espulsione del portiere prima dell’intervallo, si doveva sostituire un altro giocatore con il secondo portiere, altrimenti compariva il messaggio "Non puoi giocare senza portiere" e il gioco non andava avanti. Questo, però, soltanto se si selezionava la formazione all’intervallo… in caso contrario, si poteva procedere tranquillamente al secondo tempo, e a volte la squadra arrivava a vincere… senza un portiere in campo!

TATTICHE ASSURDE: partita dopo partita, era compito del gioco impostare la tattica della squadra avversaria; a volte questo avveniva contro ogni logica e senza il minimo criterio. Osservate la schermata seguente: il Milan gioca con un 3-4-3 in cui i due esterni di centrocampo sono due difensori di ruolo, i due mediani sono anch’essi due difensori, e il tridente d’attacco è composto da tre centrocampisti (notare GATTUSO esterno, e Andrijasevic, che altri non è che il sostituto di BOBAN, come centravanti). In pratica, una squadra schierata con un 7-3-0. (per inciso, non c’entra nulla, ma l’"assistente" del gioco è palesemente Giacomo Poretti XD)

Ce ne sarebbero molti altri (giocatori improbabilmente forti, frasi tradotte a metà, messaggi senza senso durante le partite ecc.), ma fanno meno ridere, e direi di aver già scritto a sufficienza.
All hail Pc Calcio! Sarai sempre nei nostri cuori!

Frasario 2010: prima parte!

Gud ivining!
Anno nuovo vita nuova, è il caso di dirlo: per fortuna alcune simpatiche costanti si mantengono: il Milan che fa figure di merda, Berlusconi che respira, l’opposizione che si fa le pippe, e naturalmente il frasario!
A mio parere la qualità è inferiore alle edizioni ormai storiche del 2009, ma sono fiducioso per il proseguimento dell’anno. Per tutto il resto no, ma non è il caso di parlarne ora. Engioi!


Dario: "Abbiamo deciso all’unanimità che voi dovete pulire per terra."
Folk: "Allora io decido all’unanimità con le mie diverse personalità, che tutti voi dovete succhiarmi il pene fino alla radice!"

Padre: "Ho più grasso sottocutaneo io di un’anatra! Se si vuole mettermi in forno, non serve neanche il condimento!"

Prof. Schadee (Attendibilità E Validità): "Si parla di validità convergente de misure che secondo la teoria misurano costrutti (fortemente) correlate fra loro di fatto correlano (fortemente)"

Io: "Ma secondo te, quando Adamo ed Eva sono stati cacciati dal paradiso terrestre, Tonzo ha detto: ‘VI HANNO KICKATI DALLA GILDA!’?"
Dario: "Secondo me su World Chat e su tutti i social network è venuto scritto: Adam and Eve have been banned by God for the eternity, reason: STFU HUMAN ORIGINAL SIN!11!!"

(parlando del viaggio per Wacken):
Io: "Forse abbiamo trovato una soluzione"
Folk: "Andrete a una sagra della castagna, organizzerete un calderone di pasta, fagioli, topinambur e nitrato di potassio, alchè con un’accurata perizia balistica volerete in parabola fino a Wacken?"

Io: "Istituto per la RICERCA sulla CREAZIONE… è come ‘Comitato per la protezione faunistica dei 151 POKEMON’, o per la ‘valorizzazione turistica del territorio di MORDOR’!"

Madre: "Io mi confondo sempre tra WOODSTOCK e VLADIVOSTOK!"

Io: "Ma le rotonde servono apposta per impedire alla gente di tirare dritto senza frenare! Mettere una rotonda a raso sull’asfalto è come piazzare un autovelox con un PANNO NERO davanti!"

Dio Canaja: "Qualcuno mi presta i soldi per una birra?"
Folk: "Ma Dio, non puoi andare avanti tutta la vita a scroccare!"
Dio Canaja: "Come no? Berlusconi lo fa con lo Stato da anni!"
Io: "Ma lui se lo può permettere, ha 6 televisioni…"
Folk: "Non dirgli così, che adesso prende un mattone, va alla Expert e ruba 6 televisori!"

Speaker: "Benvenuti alla festa della Giubiana di Cantù. Secondo la tradizione, un manichino con le fattezze di una donna viene bruciato sul rogo, per ricordare la castellana che tradì la città provocandone la distruzione, e venne in seguito arsa viva dagli inferociti canturini."
Io: "… al grido di ‘COME ON BABY, LIGHT MY FIRE’?"

Folk: "Io adoro veder correre i negri… me li immagino liberi nella savana…"
Io: "Sì, e poi? C’è dietro la Range Rover coi bracconieri?"

Io (ascoltando una canzone dei Trollfest): "Ma chi è il cantante? Una volta ho preso a calci nelle palle un bulldog e ha fatto un suono simile! (più tardi) Tra l’altro, mi è sembrato di sentire del lessico pugliese, ho sentito chiaramente ‘Se Parigi avesse lu meri, sarebbe una piccola Beri!’"

Folk: "A Torriggia facciamo una spaghettata nella VASCA DA BAGNO?"

(parlando di Barack Obama)
Io: "Certo che dare il Nobel per la Pace a uno che subito dopo invia 30.000 soldati aggiuntivi in Afghanistan…"
Grim: "Io da piccolo spargevo il sale sui lumaconi! Voglio il Nobel per la GUERRA!"

Giulia (riferendosi a me): "Ma russa così perchè ha il NASO DA NEGRO??"

Folk (afferrando un vecchio alimentatore): "Uè, guaglio’, cumpra chisto alimentatore! Guarda che bello! Fresco di giurnata, appena pescato nel Golfo!"

Giulia (rivolta a Folk): "Domattina ho un matrimonio, vuoi venire anche tu?"
Io: "Sì, vai! Entra nudo e ubriaco, correndo e urlando ‘CHI VUOLE DEL ROCCHENROOOOLL???’, e poi vomiti nell’acquasantiera!"
Folk: "Che figata! Poi salgo sul palco… cazzo, volevo dire sull’altare… perchè confondo le messe coi concerti??"
Io: "Oddio, mi sta venendo in mente la scena del prete vestito da Alice Cooper che prende il microfono e urla: ‘Ciao popolo di Dio! Siete pronti? Siete caldi? Dal Vangelo secondo Matteo!!’; e la folla: ‘Yeeeeeaahhh!!!’"

Dott.ssa Rivolta (laboratorio di Teorie e Tecniche dei Test): "Qualcuno di voi conosce degli strumenti per misurare l’intelligenza?"
Io: "Io conosco il righello per misurare il pene, conta?"

Dott.ssa Rivolta (leggendo alcune domande della scala WISC): "Dove sorge il Sole?" (silenzio) "Dai, ragazzi, non è possibile che non lo sappiate!"
Tutti (in coro): "Est!"
Dott.ssa Rivolta: "Bene: ora ditemi il nome di 4 Presidenti della Repubblica."
Studente: "… est!"

Andre (commentando un esempio di risposte alla scala WAIS): "Questo qui è miope, quindi porterà gli occhiali tutti i giorni; nell’esercizio di completamento di figure, davanti all’immagine di un paio di occhiali a cui manca palesemente la stanghetta tra le lenti, ha risposto che manca L’ALTRA PARTE DEL NASO: io questo lo classifico come "STUPIDO" e fine!"

Io: "Il mio sogno è andare alla Casa Bianca e scrivere sulla porta del cesso ‘OSAMA WAS HERE’!"

Dario: "Lo sai che con le vagonate di figure di merda che stiamo facendo, potremmo concimare il Congo e il Gabon liberandoli dal problema della fame?"

Prof. Ceretti (Criminologia): "Chiedo scusa per i problemi al microfono… in effetti la giornata non è cominciata nel migliore dei modi… speriamo che finisca meglio, anche perchè sono interista!" (era il giorno di Inter-Chelsea, ndA)

Io: "Ma non hai foto della tua ragazza in cui si vede il viso?"
Andre: "Eh no… ho fotografato tutte le parti del corpo, ma il viso me lo sono dimenticato!"

Folk (rivolto a me): "Vero che aspetti Torriggia come gli sciacalli aspettano un bambino negro che venga a cagare da solo nella boscaglia?"

Io: "’A Zacinto’ è un po’ la ‘FEAR OF THE DARK’ di Foscolo!"

Prof. Ceretti: "E’ chiaro che per dichiararsi vittima di un torto serve un danno oggettivo… se uno mi si avvicina e mi fa "Bù!", io non posso portarlo in Tribunale!"

Martina: "’Perpetrare’… suona bene come nome di un VIBRATORE! Inventerò un modello e lo chiamerò PERPETRATOR!"

Prof. Ceretti: "Avete dubbi, domande, critiche, insulti, buuu, fischi, lanci di cipolle da fare?"

Prof. Ceretti: "Stiamo parlando di sicurezza della comunità, mica di fagiolini!… che pure hanno la loro dignità!"

Prof. Ceretti: "Responsabilità o punizione? Immagino che ci penserete su fino a lunedì prossimo… butterete via la chiave di casa il sabato sera!"

Prof. Ceretti: "Ma vi rendete conto di cosa ha fatto Tanzi? 14 miliardi di euro il suo BUCO!"
Martina: "Però… lo fa pagare tanto!"

Luca: "Hai messo nel frasario la scena in cui, a Capodanno, eravamo io
e Nick (amico ebreo, ndA) alla funivia, lui ha detto ‘Che casino c’è
qui?’ e io ho risposto: ‘Perchè, ti ricorda quando c’era da prenotare
le stanze più comode ad AUSCHWITZ??’?"

Split


Buonasera, miei affezionatissimi
stasera ho un annuncio importante da fare. No, non sono diventato gay. No, non ho intenzione di riconvertirmi al Cattolicesimo. No, non ho ancora passato Fondamenti. Sì, sono fidanzato, ma non è più una notizia recente, e poi – detto in confidenza – sono anche un po’ stracazzacci miei XD
L’annuncio è il seguente: ho deciso di aprire un nuovo blog parallelo a questo. La motivazione ufficiale è la disperazione, la mia: avere a che fare con Windows Live Spaces dal 2005 a oggi è stata ed è tuttora una lenta agonia, perchè si tratta di una piattaforma caotica e disorganizzata, che miracolosamente riesce a PEGGIORARE a ogni upgrade (un po’ come Facebook, a cui non a caso l’ultima versione di WLS è pesantemente ispirata).
C’è anche un altro motivo, in realtà: per la sua naturale evoluzione, questo blog è un autentico tributo al trash e all’inutilità, un’umile raccolta di puttanate scovate in giro per la Rete, fagocitate, digerite e riproposte alla Rete stessa con l’aggiunta di qualche mio commento; ma di farina del mio sacco ce n’è poca. Il nuovo blog raccoglierà invece i miei scritti più personali, umorali, allegorici e genuini. In poche parole, sarà una rottura di coglioni che non si inculerà nessuno.
Per ora non c’è ancora un cazzo: è attivo da pochi minuti. In ogni caso, per chi volesse perdere del tempo a leggere qualcosa di incomprensibile, criptico e probabilmente privo di senso, l’indirizzo è il seguente: http://www.fotolog.com/viking_progster. Astenersi persone impegnate.
Ciò detto, vi saluto, e che gli dei vi siano propizi!