Archive for gennaio 2010

Notizie dal mondo #5

                                                            

Buongiorno,
la Voce del Fato è lieta di darvi il benvenuto per una nuova puntata di MuseoNewz, il webgiornale più cliccato nei peggiori internet-point di Caracas.
Passiamo alla rassegna principale.

L’EROE DEL GIORNO: a proposito di Caracas: vi ricordate di Hugo Chavez, il presidente del Venezuela, a cui era bastato dire che da ragazzo sbavava sulla Lollobrigida per farsi acclamare dalla folla al Festival di Venezia? Bene, ultimamente è salito di nuovo alla ribalta per una sua originale teoria sul terremoto di Haiti: non si è trattato di una tragica calamità naturale, ma dell’effetto collaterale di un esperimento militare americano. Gli Usa (che "giocano sempre a fare Dio", come me a The Sims) hanno infatti sviluppato una speciale arma "sismica", che una volta esplosa è in grado di provocare veri e propri terremoti artificiali. Quello ad Haiti è stato un semplice test: lo scopo del progetto, secondo Chavez, è usare quest’arma per sottomettere l’Iran.
http://www.youtube.com/watch?v=Q9QtZkT8OBQ&feature=player_embedded
Questo mi consola: temevo fosse colpa dei magistrati comunisti.
(piccola chicca: queste dichiarazioni sono andate in onda su una televisione pubblica russa e su una venezuelana. Secondo i venezuelani la fonte delle informazioni sono i russi, secondo i russi è un delirio di Chavez. Chi avrà ragione?)

CRONACA: nonostante la crisi sia puramente psicologica (copyright Silvio Berlusconi 2009), la disoccupazione in Italia cresce sensibilmente, insieme alle difficoltà per ottenere un impiego fisso: il precariato è un ostacolo a volte insormontabile, e una delle categorie maggiormente penalizzate è quella degli insegnanti. Come fare per tirare avanti? Fate come questa professoressa veneta: datevi al PORNO!
http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2010/25-gennaio-2010/vita-precaria-banchi-scuola-mi-butto-porno-1602341239044.shtml
Tolto il fatto che la tipa nella foto sembra un transessuale belga, mi pare un’ottima idea… anche se mi ricordo bene com’erano esteticamente le mie prof, e il pensiero di vederle in un film porno potrebbe cancellarmi la libido fino al 2050.

TECNOLOGIA: se state leggendo questa pagina dal vostro computer, significa che avete internet, e si spera che siate al corrente dei numerosi rischi legati alla Rete: truffe, pedofilia, personaggi loschi e senza scrupoli come l’autore di questo blog, e via dicendo. Ma siate fiduciosi: a proteggervi dal Male ci penserà una nuova generazione di supereroi, i CYBER-PRETI!
http://www.corriere.it/cronache/10_gennaio_23/papa-cyber-preti_8b686a3a-0810-11df-b78d-00144f02aabe.shtml
Il promotore di questo progetto è nientepopodimeno che il Papa, che ha recentemente affermato che il compito dei sacerdoti è anche quello di diffondere su internet la parola di Dio, e proteggere i fedeli dalle minacce del web. D’altra parte, in ogni gioco di ruolo online che si rispetti esiste la classe del Chierico. E poi, l’idea di aggiungere su Facebook un sacerdote e poi linkargli i video di Germano Mosconi su Youtube è sempre stato il sogno della mia vita.
 
ESTERI: Singapore: fa discutere un’iniziativa del club Overeasy per attirare la clientela femminile: le donne con le tette grosse NON PAGANO DA BERE! O meglio, più sono grosse, più aumenta l’alcol offerto: si va da un bicchiere a un’intera bottiglia di vodka.
http://www.tgcom.mediaset.it/mondo/articoli/articolo471644.shtml?refresh_cens&fontsize=medium
Le femministe insorgono, sostenendo che si tratti di un’idea volgare e sessista. Sinceramente io non vedo dove sia il problema: in Italia funziona così da sempre. Solo che, da noi, a offrire da bere non è il gestore del locale, ma gli avventori arrapati. Questo si chiama progresso! Altro che Lodo Alfano.

AMBIENTE: chi di noi non ama i parchi? Soprattutto nelle grandi metropoli, avere a disposizione delle oasi verdi e pulite, dove rilassarsi e chiacchierare in santa pace, è un diritto irrinunciabile di ogni cittadino. Qualcuno però si spinge troppo oltre: è il caso di questo ventunenne scozzese, arrestato perchè scoperto intento in un rapporto sessuale con un ALBERO.
http://www.asylumitalia.it/2010/01/22/scozzese-arrestato-per-abuso-sessuale-la-vittima-un-albero/
La legge è stata clemente con lui: è stato rilasciato subito su cauzione, ma non potrà più avere accesso al parco cittadino per il resto della vita. Gli uccellini che ci facevano il nido ringraziano.

SPORT: qual è l’attività fisica che mette davvero d’accordo TUTTI gli esseri umani di sesso maschile, di qualsiasi nazionalità, estrazione sociale od orientamento sessuale essi siano? Bravi, quella. Sappiate però che qualcuno l’ha presa più seriamente di voi, al punto da istituire un torneo internazionale di MASTURBAZIONE: l’ultima edizione è stata vinta dal giapponese (poteva essere altrimenti?) Masanobu Sato, che ha stabilito il nuovo record di DIECI ORE CONSECUTIVE!
http://notizieincredibili.scuolazoo.com/incredibile/gara-di-masturbazione-vince-il-giapponese-masanobu-sato
Il campione dichiara che i suoi segreti sono un intenso allenamento e "la cinematografia pornografica giapponese". A ogni paese il suo: al Brasile il calcio, all’America il basket, ai giappi le seghe.
(e comunque, dopo dieci ore il mio cazzo sarebbe già esploso, e avrei bisogno di un braccio destro bionico. Voi pensate di poter fare di meglio? Non fatelo, non frega niente a nessuno!)

Per oggi è tutto. La Voce del Fato si scusa con coloro che hanno perso la vista durante la lettura di questo notiziario, e vi ricorda che MuseoNewz è un marchio depositato dalla Repubblica Gabonese.
Arrivederci alla prossima puntata.

Biografia non autorizzata


(Se qualcuno volesse saperne di più su quello strano personaggio che sta scrivendo, potete leggere qui sotto)

Andrea Ardavastovich Khizaneishvili (al secolo Andrea Ardavastovich Khizaneishvili Lopez) nasce a Canicattì il 25 Messidoro dell’Anno del Signore 1922; il padre è un falegname di origini assiro-babilonesi; la madre è nativa di Gondor.
Fin da piccolo, mostra di avere uno spiccato talento per la scrittura, il disegno e la piromania. Nei primi cinque anni di vita pubblica 13 racconti, 6 storie a fumetti, due serie animate e un cortometraggio basato sull’Eneide e realizzato in stop motion con degli omini Playmobil: le sue opere riscuotono un grande successo presso i compagni dell’asilo, e si classifica secondo al concorso "Biberon d’oro"; il primo premio va a un bambino che era riuscito con l’inganno a far spogliare la maestra davanti alla classe.
Quanto alla piromania, è il principale indiziato per l’incendio del Reichstag a Berlino: viene sommariamente processato e condannato a morte, ma riesce a fuggire grazie al biglietto "esci gratis di prigione" del Monopoli.

I suoi successi letterari gli valgono l’apprezzamento di Pietro Verri, che lo invita a entrare nella rivista "Il Caffè": lui accetta, ma abbandona immediatamente, una volta scoperto che il buffet di benvenuto non comprende veramente del caffè. In aperta polemica con il mondo letterario, apre un proprio giornale indipendente, "MuseoNewz", grazie al quale gli viene assegnato l’ambito "Premio Aldo Buzzi", nonostante la feroce concorrenza di due pesci rossi.
Parla correttamente italiano, inglese, latino, swahili, estone e klingon, purtroppo tutte contemporaneamente.

Si definisce un "cinico illuminista". Intellettuale impegnato anche in politica, non fa mistero delle proprie posizioni anti-clericali: ancora in giovane età, viene scomunicato per aver defecato sul sagrato di una chiesa.
E’ uno dei firmatari del Trattato di Versailles, e negli anni Settanta appoggia segretamente il Partito Democratico Gabonese di Omar Bongo. E’ stato nominato cittadino onorario di 23 diverse città nel mondo, ma 18 di esse sono insediamenti abbandonati sopra il Circolo Polare Artico. Si dice che dietro l’assegnazione dell’Expo 2015 a Milano si celi la sua influenza.
Anni dopo l’uccisione di Kennedy a Dallas, dichiarerà in un’intervista che sapeva dell’attentato imminente, ma che ha preferito tacere per non alterare il continuum tempo-spazio.

Artista poliedrico, è stato definito "il sesto Beatle" dalla rivista Rolling Stone, e "il quattordicesimo Rolling Stone" dalla rivista Beatles. Secondo alcuni, è sua la voce che si sente ascoltando al contrario "Stairway To Heaven" dei Led Zeppelin. Sassofonista provetto, durante una vacanza a San Vittore fonda, insieme a tre avanzi di galera e un secondino, il complesso grindcore "Delirium Of Butchering Necrophilia"; qualche anno dopo cambiano genere e nome, ribattezzandosi "AC/DC".

E’ appassionato di sport, in particolare calcio e badminton: per alcuni anni milita nell’Atletico Katmandu come regista, sebbene durante il primo anno collezioni solo tre presenze; per il resto della stagione è infatti bloccato sulle montagne senza mezzi di locomozione. Nel gennaio 2010 la dirigenza della Juventus si mobilita per acquistarlo in sostituzione di Felipe Melo, ma l’affare sfuma quando il ds bianconero Alessio Secco viene fatto rinsavire a colpi di roncola.

Attivo anche in campo scientifico, è un pioniere della fisica quantistica: durante una festa a base di assenzio e Pocket Coffee, scopre che la formula
  Δ = π * √x(k) + k ⁿ 

non vuol dire assolutamente un cazzo. Nell’ambiente matematico questo è noto come "teorema di Khizaneishvili".
Durante un viaggio in Australia nel 1983, scopre che millenni fa gli aborigeni crearono un calendario segreto che prevedeva la fine del mondo nel 1982.
Nel corso dell’ultimo "Convegno Annuale dei Luminari e Teste d’Uovo" di Copacabana, ha presentato la sua ultima rivoluzionaria invenzione: il pettine senza denti, per gente senza capelli.

E’ un fumatore accanito: pare che in Turchia esista l’espressione "fumare come Andrea Ardavastovich Khizaneishvili", espressione caduta in disuso perchè era troppo un casino dirla in turco.
Il suo piatto preferito sono le ostriche al vapore.
Gira voce che abbia venduto l’anima al Diavolo in cambio di una scheda video più potente.

Attualmente vive in una yurta nei pressi del Bassopiano Siberiano Orientale, insieme alla moglie, i figli Andrea jr., Grimilde, Ebdecaedro, Sgnarfl, Sgnarfl 2.0, Incatenata e GINO (tutto maiuscolo), e il suo yak domestico.

Queste informazioni potrebbero essere false.

Notizie dal mondo #4


Buonasera,
la Voce del Fato, consapevole che gli ultimi due interventi hanno
riscosso lo stesso successo di un seminario sulla pittura rupestre del
IV secolo in Uzbekistan, vi dà il benvenuto per una nuova puntata di
MuseoNewz, l’unica vera alternativa a un’informazione intelligente.
Passiamo alla rassegna generale.


L’EROE DEL GIORNO: purtroppo il
suo nome è ignoto, ma è già un idolo per i giovani di tutto il mondo:
si tratta di un vecchio agricoltore trentino, arrestato e portato in
tribunale perchè COLTIVAVA MARIJUANA. Lui però non ci sta, non è mica
un pusher: l’erba gli serviva per farne MANGIME per le sue GALLINE.
Anzi, a suo dire in Trentino si fa così da secoli, e nessuno ha mai
rotto i coglioni.
http://www.scuolazoo.com/post/coltivava-marijuana-82enne-a-processo-si-difende-era-per-le-mie
Non so voi, ma io sono estasiato: sto immaginando una distesa di
galline con rasta e fiori tra le penne, avvolte da una cappa di fumo,
che vanno in acido ascoltando Hendrix e cagano uova arcobaleno. Non
vedo l’ora di mangiarle, secondo me vai in fattanza solo a sentirne
l’odore.

CULTURA: chi è stato l’italiano
più grande di tutti i tempi? Difficile rispondere con un solo nome…
nella Storia il nostro paese ha dato i natali a personaggi
importantissimi, che tutto il mondo ci invidia: letterati, pittori,
scultori, compositori, scienziati, conquistatori, uomini di Stato e di
fede, atleti, chi più ne ha più ne metta. La Rai ha provato a chiederlo
agli italiani stessi con un sondaggio: secondo voi, chi sta vincendo,
con oltre il 40% dei consensi? Dante? Leonardo da Vinci? Giulio Cesare?
Berlusconi? Sbagliate tutti: in testa c’è… (rullo di tamburi)…
LAURA PAUSINI! http://www.corriere.it/spettacoli/10_gennaio_17/pausini-mina-dante-galileo_768c4934-0346-11df-a5a7-00144f02aabe.shtml
Mentre voi raccogliete le braccia che vi sono cadute leggendo il link,
io intanto provo a mettere giù la mia top-ten personale, in ordine
sparso e in piena sintonia con il livello culturale di questo
sondaggio: Daniele Luttazzi, Bud Spencer, Donato Mitola, Biscardi,
Gennaro Gattuso, Rocco Tanica, Dario Folk, Vilardo, Mac e il tizio che
scrive sempre "Lucifero infame" in metropolitana. Secondo me, hanno
tutti reso grande l’Italia più della Pausini.


ESTERI: Messico: Roberto
Carrillo, detenuto presso il carcere Valle Hermoso, un giorno scopre
che sul pavimento della sua cella c’è un buco, e infilandosi dentro
forse riuscirebbe a scappare. Pessima idea: rimane INCASTRATO a testa
in giù, e deve chiedere aiuto ai secondini per potersi liberare. http://www.repubblica.it/2006/05/gallerie/esteri/carrillo/1.html
Mi piacerebbe sapere per cosa è stato arrestato… secondo me ha rapinato una banca e si è dimenticato dentro la patente.


SCIENZA: la comunità
scientifica è in fermento: un’equipe di ricercatori americani ha
scoperto che il CAZZO degli INSETTI è dotato di SPINE, che rendono
funzionale l’accoppiamento tenendo insieme i genitali; addirittura, se
gli vengono tolte, restano fertili ma scopano a fatica.
http://nadotti.blogautore.repubblica.it/
Ciò mi ispira due riflessioni: 1. per fortuna che gli esseri umani sono
la specie più evoluta sul pianeta: pensate che bello se, per esempio,
degli orsi super-intelligenti vi catturassero e vi MUTILASSERO IL CAZZO
per capire come funziona; 2. per il bene della Scienza: qualcuno di voi
è disposto a strofinarsi un CACTUS sull’uccello per vedere se le sue
prestazioni sessuali migliorano?


SCIENZA #2: tenetevi forte,
perchè questa notizia vi farà saltare dalla sedia: uno studio congiunto
delle università di Padova, Trento e Saskatchewan (che non è una parola
che ho composto premendo tasti a caso, ma è una regione canadese) ha
scoperto che i PULCINI SANNO CONTARE fino a 6. O meglio, sanno
riconoscere un oggetto in base alla sua posizione in una serie.
http://www.jacopofo.com/pulcini-contano-studio-universit%C3%A0
Sono più intelligenti di molte persone di mia conoscenza.

VIAGGI: Stanchi delle solite
località turistiche banali e inflazionate? Inseguite una vacanza
alternativa, lontana dal caos delle grandi città e delle mete alla
moda, e perchè no, ricca di sorprese? MuseoNewz vi viene incontro, e vi
propone una serie di itinerari specifici per i vostri gusti, e
soprattutto innovativi!
Per cominciare, per chi ama la campagna e i sapori di una volta: FIGA!
Per chi invece apprezza la natura primitiva ed esotica: CULO!
Per chi cerca il relax di un luogo tranquillo e suggestivo: VESCICA!
Per chi infine è interessato allo spettacolo delle montagne innevate, senza allontanarsi troppo dalla città: NEGRONE!
Poi mandateci le foto.

Per oggi è tutto. La Voce del Fato vi lascia con un cartone animato d’altri tempi, e vi dà appuntamento alla prossima puntata.

Il sipario scarlatto

[…]
Grace si cacciò le pillole in bocca, una dopo l’altra, e le inghiottì rapidamente. Poi si voltò verso Ray, e lo fissò. Ray a sua volta afferrò le pillole, con mano tremante, le portò alla bocca, le ingoiò. Richard istintivamente infilò la mano in tasca per prendere il suo sonnifero, poi la ritrasse vuota. Non voleva che sua madre fosse presente, al momento di inghiottirle.
Doris si addormentò quasi subito. Reclinò il capo sul tavolo, sbadigliando, e non fu più capace di tenere gli occhi aperti. Ray si alzò, la prese in braccio, e Doris gli si strinse al collo con le piccole braccia. Anche Grace si alzò, e tutti e tre scomparvero nella camera da letto.
Richard restò seduto. Sua madre si alzò, e andò nell’altra stanza a dire addio a Ray e Grace. Davanti a lui, la tovaglia e i resti della cena: una sensazione indescrivibile.
Sua madre ritornò, gli sorrise:
"Mi aiuti a lavare i piatti?"
"Lavare i…" balbettò lui, esterrefatto. Poi tacque. Che cosa importava, ormai, fare o non fare una certa cosa?
Restò a lungo in cucina, con sua madre, nella luce vermiglia che ormai tutto compenetrava, così irreale e fantastica, asciugando dei piatti che nessuno avrebbe usato mai più, riponendoli nella credenza, che tra due ore non sarebbe più esistita. Continuò a pensare a Grace e a Ray, al silenzio della loro stanza, finchè, uscito dalla cucina senza dir nulla, aprì la porta e guardò dentro. Li fissò a lungo, tutti e tre. Poi, sempre in silenzio, chiuse la porta e lentamente ritornò in cucina. Guardò sua madre:
"Sai?" disse, "Sono tutti e tre…"
"Meglio così."
"Ma perchè non hai protestato?" esclamò lui. "Come hai potuto assistere a quello che facevano senza protestare, senza tentare di…"
"Richard", lei l’interruppe, "in un giorno come questo, ognuno deve essere libero di comportarsi a suo modo. Nessuno ha diritto di dire agli altri cosa va fatto, e cosa no. Doris era la bambina di Grace e di Ray."
"Ed io sono il tuo…"
"Non sei più un bambino, Richard."
Richard finì di asciugare i piatti con le mani che gli tremavano. Si sentiva intorpidito.
"Mamma, questa notte io…" provò a dirle.
"Non voglio saperlo. Non m’interessa."
"Ma…"
"Che importanza può avere?" lei continuò. "Questa fase di vita ormai è conclusa."
Povero me, pensò Richard, questa fase di vita! Adesso avrebbe cominciato a parlare dell’altra vita nell’aldilà, del Regno dei Cieli, della punizione dei malvagi e delle beatitudini che attendono le anime elette…
Ma sua madre disse:
"Perchè non ci sediamo sulla veranda, qui fuori?"
Camminando con lei nella casa silenziosa, Richard tentò disperatamente di capire… Di capire perchè lei fosse così diversa. Si sedette al suo fianco, sui gradini della veranda, e pensò: non rivedrò mai più Grace, nè Doris… e neppure Norman, e Spencer. Non rivedrò mai più Mary.
Era troppo per lui. Tutte queste cose, e tutte insieme. Eppure, non poteva fare nient’altro che restare lì, seduto sulla veranda, immobile, a guardare il cielo scarlatto e la stella enorme che li avrebbe inghiottiti tutti. Si accorse che non aveva più paura. Ormai, anch’essa era stata bruciata.
"Mamma," disse infine. "Mamma, perchè non mi hai parlato dell’aldilà? Sono convinto che è il tuo più grande desiderio."
Sua madre lo guardò, e il suo viso, circonfuso dal riverbero rosso, gli apparve dolce e soave.
"Non c’è alcun bisogno, Richard," rispose. "Tra poco, quando questo sarà passato, saremo di nuovo tutti insieme. Lo so. Non è necessario che tu ti sforzi di crederlo. La mia fede sarà sufficiente per tutti e due."
Nient’altro. Richard la guardò, in silenzio. Un tremito lo scosse.
"Se vuoi prendere le tue pillole," disse ancora sua madre, "questo, forse, è il momento migliore. Ti addormenterai con la testa sulle mie ginocchia."
Richard continuò a tremare: "Non ti dispiacerebbe?"
"Voglio che tu faccia quello che ti sembra giusto."
Esitò, senza sapere cosa fare, finchè non immaginò sua madre, seduta su quei gradini, al momento della fine del mondo. Sola.
"No. Voglio restare con te." disse.
Sua madre gli sorrise:
"Avvertimi però, se tu dovessi cambiare idea…"
Tacquero ancora, per qualche minuto. Poi sua madre disse:
"Quanto è bello, però."
"Bello?"
"Bellissimo", continuò sua madre. "Non vedi quanto è splendido questo sipario scarlatto che Dio sta calando sulla nostra commedia?"
Richard restò senza parole. Non avrebbe saputo dire se il sipario era davvero splendido. Comunque, passò un braccio intorno alle spalle di sua madre, e lei si strinse un poco al suo fianco.
Richard soltanto questo sapeva: era la sera dell’ultimo giorno, e sedevano lì, sulla veranda; e nonostante il fatto non avesse poi molto senso, lui e sua madre si volevano un gran bene.

Richard Matheson

La giornata-tipo degli Azzurri in ritiro


Ave! Dopo aver parecchio divagato, concludo la trilogia calcistica con un omaggio ironico alla Nazionale Campione del Mondo nel 2006. Dato che questo è l’anno dei Mondiali, e che con ogni probabilità NON bisseremo la vittoria, direi che non c’è chiosa migliore 😉
(vorrei poter dire che l’autore sono io, ma l’ho solo trovata su internet)

LA GIORNATA-TIPO IN RITIRO A DUISBURG

7h00 : Sveglia dei giocatori
7h01 : Zaccardo si chiede cosa diavolo ci fa
in Germania
7h10 : Totti si mette il pollice in bocca
7h30 : Colazione
7h32 : Inzaghi frega una brioche a Gattuso
7h35 : Gattuso entra in scivolata sulle caviglia
di Inzaghi e si riprende la brioche
7h36 : Totti annuncia che si ritirerà
dalla Nazionale dopo il mondiale
7h38 : Totti cambia idea
8h00 : Gli Italiani escono dall’albergo
8h05 : De Rossi assesta una gomitata sul naso
di un tifoso che gli chiedeva un autografo. Sangue copioso
8h10 : Lippi manda a fare in culo 5 giornalisti
Rai
8h15 : Oddo si chiede perché non se
n’è andato al mare con la fidanzata
8h20 : Del Piero va a girare una pubblicità
dell’acqua minerale
8h40 : Nesta si infortuna al menisco infilandosi
gli scarpini
9h10 : Toni dichiara eterno amore alla Fiorentina,
all’Inter, al Real Madrid e sua moglie
9h15 : De Rossi spacca il naso alle sagome
in legno per calciare le punizioni
9h25 : Lippi manda a fare in culo 5 giornalisti
Mediaset
9h30 : Inizio dell’allenamento
9h36 : Nesta si frattura il 3° metatarso
del piede sinistro abbeverandosi dalla borraccia
9h40 : La partitella d’allenamento tra Rossi
contro Gialli salta perché Cannavaro non vuole giocare con la canotta gialla, che non si abbina con i suoi occhi azzurri
9h41 : Del Piero parla con un uccello
9h43 : Totti annuncia che si ritirerà
dalla Nazionale dopo il Mondiale
9h50 : Totti cambia idea.
9h51 : Zaccardo si chiede cosa diavolo ci fa
in Germania
10h00 : Nesta viene ingessato
10h10 : Il Ministro Melandri arriva in visita
all’allenamento
10h12 : Il Ministro Meandri scappa dall’allenamento
dopo che Gilardino le ha fatto delle avances
10h22 : Totti e Oddo si picchiano selvaggiamente
in ricordo dei civili derby di Roma
10h35 : Del Piero parla con uno stormo di piccioni
10h35 : Viene consegnata una canotta celeste
a Cannavaro che accetta di disputare la partitella
10h36 : Toni segna 27 gol in 15 minuti
10h37 : Toni viene insultato da tutti i compagni
pensando a quanti gol si è mangiato nelle partite ufficiali
10h47 : Del Piero parla con un cormorano
10h50 : Totti si sloga il pollice a forza di
ciucciarlo
10h55 : Totti viene portato insieme a Nesta
all’ospedale
11h00 : De Rossi demolisce i pali e la traversa
a testate
11h05 : Arriva la notizia del tentato suicidio
di Pessotto
11h07 : Zambrotta piange
11h10 : Cannavaro chiede chi è Pessotto
11h12 : Lippi manda a fare in culo 5 giornalisti
di Sky
11h30 : Barone telefona alla madre dicendole
che ha appena giocato un’intera partitella con Inzaghi
11h45 : Conferenza stampa, Lippi affacciandosi
nello stanzone manda a fare in culo tutti i presenti
12h00 : Pranzo a base di porchetta, brasati,
bolliti e mostarda
12h01 : Trapattoni arriva a scroccare un pranzo.
Costa meno che all’Autogrill
12h10 : Pirlo, Zambrotta, Oddo, Materazzi e
Toni, sconvolti per il fattaccio di Pessotto, non pranzano e si
chiudono nelle loro stanze a giocare alla Playstation
12h20 : Gattuso vomita il bollito a tavola
12h40 : Barone telefona alla madre dicendole
che ha appena mangiato seduto a fianco di Inzaghi
13h00 : Totti e Nesta tornano dall’ospedale
13h12 : Del Piero parla con una cinciallegra
13h20 : Materazzi mentre fa un gioco con i
coltelli nel dopo pranzo infilza Oddo tra le scapole
13h30 : Oddo si chiede perché non se
ne è andato al mare con la fidanzata
13h35 : Cannavaro abbandona il ritiro per andare
a girare una pubblicità per Armani, gli altri vanno a riposare
giocando con la playstation
15h00 : Cannavaro torna dalla pubblicità
per Armani
15h30 : Risveglio dei giocatori. Tutti spengono
la playstation, tranne Gattuso che non è riuscito ad accenderla
15h40 : Seduta davanti al video per osservare
la partita giocata dall’Italia 2 giorni prima
15h41 : Pirlo spiega a Materazzi qual è
l’Italia delle 2 squadre in tv
16h00 : Nesta si rompe ulna e radio del polso
sinistro scrivendo una lettera alla mamma
16h02 : Cannavaro abbandona il ritiro per andare
a girare una pubblicità per L’Oreal
16h35 : Totti annuncia che si ritirerà
dalla Nazionale dopo il mondiale
16h40 : Totti cambia idea.
16h55 : Nesta si strozza mangiando un’oliva
17h00 : Nesta viene abbattuto nella sala Tv
17h01 : Del Piero parla con un fringuello striato
17h03 : Cannavaro torna dalla pubblicità 
per L’Oreal
17h15 : Fine della seduta video
17h25 : Lippi sveglia Toni, Iaquinta, De Rossi,
Barzagli, Peruzzi, Amelia, Gilardino e Camoranesi
17h45 : Lippi manda a fare inculo 5 giornalisti
di La 7
18h00 : Gigi Riva spaccia sigarette di nascosto
ai giocatori
18h01 : Gattuso va a farsi bello
18h05 : Cannavaro abbandona il ritiro per andare
a girare una pubblicità per Giovanni Rana
18h15 : Barone telefona alla madre dicendole
che ha appena visto Indaghi nudo sotto la doccia
18h25 : Tutti i giocatori salgono nelle loro
camere per prepararsi per la libera uscita
18h45 : Silvio Berlusconi telefona per fare
gli auguri per la prossima partita. Tutti si toccano le palle
18h46 : Barone tocca le palle di Inzaghi
19h01 : Del Piero parla con una poiana
19h15 : tutti i giocatori si radunano nella
hall dell’albergo, tranne Gattuso che sta ancora facendosi bello
19h20 : Inzaghi annuncia che si ritirerà
dalla Nazionale dopo il mondiale
19h21 : Totti convince Inzaghi a
non ritirarsi dalla Nazionale
19h30 : Cannavaro torna dalla pubblicità
per Giovanni Rana
19h50 : tutti i giocatori escono a cena, tranne
Gattuso che sta ancora facendosi bello
20h00 : De Rossi e Materazzi picchiano due
ragazzini di 11 anni al ristorante
20h01 : Nesta si infilza il naso con la forchetta
durante la cena.
20h30 : Lippi manda a fare in culo tutti gli
avventori del ristorante per tenersi in allenamento
21h00 : Zaccardo si chiede cosa diavolo ci
fa in Germania
21h05 : De Rossi, Totti e Perrotta scappano
dal ristorante senza pagare. Totti dice che gliel’ha insegnato Cassano
22h00 : Iaquinta si perde nel tragitto di 150
metri tra il ristorante e l’albergo
22h10 : Del Piero parla con un gufo
22h15 : tutti i giocatori si ritrovano in albergo
tranne Iaquinta disperso e Gattuso che era già là a farsi
bello
22h30 : Lippi manda tutti i giocatori a letto
22h45 : Lippi urla invettive dalla finestra
all’indirizzo di tutti i giornalisti d’Europa
22h58 : Gattuso rinuncia a farsi bello dopo
aver sprecato 7 kg di gel e si presenta nella hall per andare a cena con gli altri giocatori.
23h00 : vengono spente le luci nell’albergo.
Gattuso resta al buio fiducioso e affamato
00h02 : un guardia notturna spara a Gattuso
scambiandolo per un ladro
00h42 : Del Piero parla nel sonno con uno pterodattilo
estinto da 200 Milioni di anni
01h10 : La mamma di Barone cambia numero di
cellulare
02h25 : quello che rimane di Nesta cade dal
letto e si incrina 11 costole
02h26 : Trapattoni, che ancora si aggirava per
l’albergo in cerca di qualcosa da scroccare, bagna con l’acqua
santa Nesta, recitando un Te Deum e 2 Ave Maria
03h15 : la Playstation di Pirlo si fonde
03h22 : Totti dorme con il pollice in bocca,
De Rossi ammazza di botte nel sonno Barzagli
04h21 : Iaquinta arriva finalmente in albergo
e trova Del Piero sonnambulo che parla con uno struzzo

Buoni propositi – Qualità Oro edition


Questo intervento è pensato come una vaccinazione: obbligatorio, indolore e più rapido possibile. Per questo, ho sagacemente anticipato il riassunto dell’anno passato al post precedente: in questo, mi limiterò a fare il riepilogo dei buoni propositi del 2009, e mettere giù quelli dell’anno nuovo. Punto e a capo.

– THE PAST –

1. Passare quanti più esami possibile: quota 7, poteva andare meglio, ma potevo anche essere investito da un autotreno guidato da Calderoli. Archiviato.
2. Trovarmi un cazzo di lavoro: l’ho fatto! Per UN CAZZO DI GIORNO, ho lavorato! E sarò pagato di conseguenza. Archiviato.
3. Mettermi a dieta: ci ho provato più volte, ma i risultati non sono stati accettabili. Fail.
4. Informarmi per l’Erasmus, e mettermi in condizione di poter entrare nella graduatoria: data la situazione esami, ho deciso di posticiparlo alla specialistica: il nuovo obiettivo è laurearmi ad aprile 2011. Quindi, nonostante sia scusato, fail.
5. Organizzare decentemente la stagione concerti primavera-estate: è stato un bel Summer Breeze. Archiviato.
6. Finire l’officina in miniatura: AHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA. Fail.
7. Guidare più spesso: guidare ho guidato, ma non certo spesso. Fail.
8. Mettermi un po’ in pari con tutti quei cd-film-libri che da anni dico "Sì, prima o poi li ascolterò-guarderò-leggerò" e non l’ho ancora fatto: con alcuni l’ho fatto, con altri no. Mezzo archiviato.
9. Fare ordine nella sfera dei miei rapporti interpersonali: è quello che ho fatto. E’ stato difficile, duro, sanguinoso e probabilmente non ho ancora finito, ma l’ho fatto. Archiviato.
10. Camminare (avanti coi propositi bonus :D): Archiviato.

Totale: 5.5, esattamente il voto che ho riportato nel post precedente.

– THE FUTURE –

Per quest’anno voglio fare qualcosa di diverso. Siccome alcuni dei miei obiettivi, per la loro natura, è meglio che non siano resi pubblici, e altri sono la ripetizione o la continuazione dei precedenti, la lista di quest’anno sarà composta da propositi insensati, stupidi e fondamentalmente inutili. Anzi, qualcuno è anche dannoso.
Nel 2010 voglio:

1. Sintetizzare polipeptidi
2. Pronunciare cinque volte la parola "cazzo" nella stessa frase
3. Scaricare "Twilight" e "New Moon", guardarli e commentarli con la massima serietà e obiettività possibile
4. Studiare almeno un capitolo di Fondamenti senza vomitare
5. Ascoltare l’album di canzoni sacre cantate da Ratzinger
6. Baciare il gatto
7. Provare il sushi della Standa in Bicocca
8. Tifare Corea Del Nord ai prossimi Mondiali
9. Andare al negozio di armi medievali a Wacken e fare un’altra foto con la mazza ferrata
10. Pubblicare un intervento su questo blog, in cui dico che il 2010 è stato meglio del 2009.

Se non faccio il pieno neanche quest’anno, ascenderò veramente al rango di Gran Visir degli Stronzi.
Ciò detto, vi saluto e vi auguro che il 2010 sia propizio e vi porti tonnellate di sesso, droga e rock’n’roll (o anche film porno, aspirine e brutal grindcore, a seconda dei gusti).
Satana!