Buonasera miei prodi,
concludo l’epopea bavarese con il consueto frasario, compilato abbastanza approssimativamente (nel senso che avrò perso per strada almeno metà delle perle). Spero che riscuota un successo un po’ maggiore dell’intervento precedente, che aveva la scusa di essere già edito su Faccialibro (però qui è a colori, ha!)
Se mi è concesso un piccolo off-topic, giusto per i quattro stronzi che ancora leggono sta pagina… godetevi questi interventi spensierati, perchè mi sa che per un po’ non ce ne saranno molti altri. Non sono un granchè come indovino, ma vedo diverse nuvole all’orizzonte, nuvole che non promettono nulla di buono. Non so, sarà questo senso opprimente di deja-vu che avverto da qualche mese… o forse sono gli strascichi di alcune riflessioni che non è il caso di divulgare.
Ma questo in futuro, ora spassiamocela. Gaudeamus igitur, iuvenes dum sumus.
 
 
Folk: "Dato che quest’anno Alberto non c’è, e Mac, come minimo, sarà nell’area Vip a farsi grattare lo scroto da una geisha con una spazzola d’oro, se qualcuno si lamenta della mia igiene gli PETO IN BOCCA!"
 
Dario (durante la guida): "Non sarà il caso di scalare? Il motore è a TRENTAMILA GIRI!"
 
Cappe: "Guardate che bel panorama!"
Io: "Boh, io vedo solo nuvole e cespugli"
Dario: "Ho capito ‘nuvole e GESU’!"
Cappe: "Anch’io!"
 
Red (al momento di ordinare al ristorante): "Uhm… se prendessi uno Speisekarte?" (vuol dire MENU in tedesco, ndA)
 
Io: "Ragazzi, le patate si mangiano con le mani! Usare le posate è da poser! Io infatti le sto usando."
 
Io: "Freud è un po’ come i primi album di BATHORY: possono sembrare obsoleti, e sicuramente dopo è arrivato qualcuno che li ha sviluppati meglio, però sono pionieristici!"
 
Folk: "Quest’anno facciamo a gara a chi contrae per primo la gonorrea?"
 
Folk (rivolto a Dario): "Ma hai scritto il tuo nome e il tuo indirizzo sulla valigia per ricordarti chi sei in caso di crisi di identità?"
 
Io: "Una delle differenze rispetto al Summer dell’anno scorso è che (indicando Folk) LUI ha meno capelli!"
Folk: "Allora, se vogliamo sottilizzare: ho meno capelli, ho più rughe, probabilmente avrò una diottria in meno, l’uccello mi tirerà meno di due gradi e avrò la prostata più grossa! E questo tutti! (indicando Veronica) Compresa LEI!"
 
Cappe: "Dario, guarda che hai la patta aperta!"
Dario: "Ma perchè siete sempre a guardare il mio pacco??"
Io: "Non prendertela con me, io stavo guardando le nuvole!"
Cappe: "… oh, guarda, c’è una nuvola a forma di pacco di Dario!"
 
Veronica: "Il mio T9 al posto di ‘scoiattolo’ scrive ‘PANICUTOLO’, e al posto di ‘rinoceronte’ ‘SGOMBERONTE’!"
 
Io (dopo una battuta di Folk): "Se mi fai ridere ancora così, la prossima volta inghiotto la spiga che ho in bocca e cago pannocchie!" (ndA: successivamente al posto di ‘pannocchie’, il mio T9 ha scritto ‘SCONOCCIGE’)
 
Folk (rivolto a Red): "Cazzo, non puntarmi quella torcia negli occhi! Ho visto le VENE della mia RETINA!"
 
Red (puntando la torcia verso l’alto): "Però non si vede niente… aspettiamo che vada via un po’ di SOLE!" (erano le DIECI DI SERA! ndA)
 
Folk: "Ultimamente pare che molti svedesi vogliano studiare italiano… quando sono stato a Stoccolma l’ho chiesto direttamente ad alcuni di loro, e mi hanno risposto: ‘Perchè abbiamo visto IL PADRINO e ci siamo gasati!’"
 
Tizio tedesco (vedendo Folk vestito con la tunica): "Tu sei un druido! Fai crescere i fiori per terra!"
Folk: "Eh, adesso non posso, non sono abbastanza sbronzo…"
Tizio tedesco: "Ok, torno tra un’ora!"
 
Omar: "Dopo questo festival, voglio un Folk in miniatura da tenere sul cruscotto!"
 
Tizio italiano (osservando Veronica, a voce alta): "Rossa de cavei…"
Veronica: "… MA GOLOSA DI CHE?!?!?!"
Tizio italiano (sbiancando): "Oh cazzo… PARLA ITALIANO!!"
 
Folk (dopo aver bevuto il brodo di una scatola di wurstel, che conteneva più sale che liquido): "Mi serve per reintegrare i sali minerali che ho perso!"
 
Folk: "Di solito i bambini, quando si imbattono in un animale morto, non riescono a comprendere il significato biologico e metafisico della morte; allora rimangono turbati, e si sentono in dovere di seppellirlo, oppure di costruire una tomba con un cumulo di sassi. Io da piccolo ho trovato una talpa morta, l’ho portata a mia madre e le ho detto: ‘SCUOIAMELA’."
 
Folk: "Una volta ho beccato un sito che parlava unicamente della merda…"
Io: "Per caso era
www.POPOLODELLALIBERTA’.it?"
 
(alla frontiera svizzera):
Dario: "Speriamo che non ci facciano storie…"
Cappe: "Ma cosa vuoi che facciano?! La Svizzera fa parte di Schengen! Cosa possono fare, arrestarci per importazione illegale di tende da campeggio usate??"