16 settembre, ore 12.23
 
Gentile prof. xxxxxxx,
ho svolto l’esame di Genetica per il turno A in data 4 settembre 2008; ancora oggi, dopo quasi due settimane, non sono a conoscenza dell’esito, nonostante abbia controllato quotidianamente sia la scheda del corso che la sezione "avvisi" sul sito di Facoltà. Sono stati forse pubblicati su una diversa pagina? In caso contrario, tra quanto potrò finalmente sapere il mio risultato?
La ringrazio per la disponibilità
 
 
18 settembre, ore 14.36
 
li sto ancora correggendo capisco la sua fretta, ma il prossimo appello è a gennaio quindi non le cambia molto saperlo subito. il ogni caso sarà prima del 24 settembre giorno della registrazione.

 
 
"Non mi cambia molto saperlo subito"? Dopo 14 giorni, non è normale che uno sia un po’ più che curioso, diciamo impaziente di sapere se è stato bocciato o no? Se può rallegrarsi, o deve entrare nell’ordine delle idee di dover riprendere in mano quella materia, che sia a gennaio piuttosto che tra 20 anni? E’ il caso che un docente universitario, che viene pagato per svolgere con serietà il proprio lavoro e ha a che fare con degli adulti e non con dei ragazzini delle medie, si rivolga con tono così supponente e sgarbato a un proprio studente (quindi a una persona che, pagando la retta, paga anche il suo stipendio) che si è preso la briga di contattarla privatamente?
Traete le vostre conclusioni…
 
… e ditemi se, secondo voi, è così che si comporta una persona professionale.
 
Passo e chiudo.